PREFERITI CERCA LOGIN

Ciambelle al mosto Tutto il sapore della vendemmia in una ciambella profumata all'anice

Settembre, tempo di vendemmia e tempo di mosto.Tutti i panifici della città sfornano ciambelle al mosto, un prezioso ingrediente che si ricava dall’uva appena raccolta e pigiata. Ottime per la merenda con marmellata o cioccolata spalmabile.

In una grande ciotola, versare più della metà della farina occorrente e praticare nel centro una fontanella; mettervi nel centro il lievito di birra sciolto con un po’ di mosto intiepidito. Con una forchetta mescolare solo al centro in modo da ottenere una palla grande come una mela e spolverarla con un leggero strato di farina. Coprire la ciotola con un piatto e sistemarla al caldo, preferibilmente nel forno appena tiepido e lasciar lievitare per circa 2 ore.

Procedere poi alla lavorazione dell’impasto sulla spianatoia: prendere la farina rimasta, lo zucchero, il mosto caldo, i semi di anice, le uova sbattute e mescolare tutto con il contenuto della ciotola. Lavorare la pasta e dare la forma di ciambella, sistemare sulla teglia ricoperta di carta da forno e coprire con un canovaccio ripiegato. Far lievitare le ciambelle nel forno caldo ma spento, per evitare che prendano aria.
Questa seconda lievitazione deve durare circa altre 2 ore, e comunque fino a che le ciambelle non siano raddoppiate di volume.
Cuocere in forno a 180° per circa 15 minuti.

Sempre connessi con Senigallia Iscriviti alla newsletter

Ci pensa Feel Senigallia a ricordarti cosa fare e quali sono le novità entusiasmanti in città (e dintorni).

Please enable the javascript to submit this form