PREFERITI CERCA LOGIN

Castelleone di Suasa

Un territorio immerso nel verde e avvolto nella storia, a breve distanza dalla costa adriatica e della catena montuosa del Catria, aperto verso la vallata del Cesano, un morbido paesaggio di colline, placide e ampie valli e strette e rigogliose vallecole, un luogo dove ancora si accolgono i ritmi della vita rurale.

Un territorio immerso nel verde e avvolto nella storia, a breve distanza dalla costa adriatica e della catena montuosa del Catria, aperto verso la vallata del Cesano, un morbido paesaggio di colline, placide e ampie valli e strette e rigogliose vallecole, un luogo dove ancora si accolgono i ritmi della vita rurale.

Posto su un poggio a 206 m s.l.m., alla destra del fiume Cesano, il centro storico di Castelleone di Suasa conserva ancora i tratti del borgo fortificato che ne costituì il primo nucleo, formatosi all’indomani del definitivo abbandono della città romana di Suasa nel fondovalle, avvenuto tra il VI -VII secolo d.C; da questo borgo, chiamato “Conocla”, nacque poi il “castrum Castilionis”; durante il periodo medievale fu sotto il dominio di varie famiglie nobili, nel  1474 passò ai Della Rovere che ne mantennero il controllo sino al 1641, questo fu il momento di massimo splendore, soprattutto grazie a Livia della Rovere, ultima Duchessa di Urbino, che qui risiedette nei suoi ultimi anni di vita; nel 1695 il feudo di Castelleone venne concesso al Cardinale Francesco de’ Medici, per poi passare, alla sua morte, alla famiglia Albani. Dopo le intricate vicende del periodo Napoleonico sino alla Restaurazione, il comune nel 1860 entra nel Regno d’Italia con il nome di Castelleone di Suasa.

Le sue vicende storiche sono ancora rintracciabili nella conformazione urbanistica e nelle testimonianze architettoniche e artistiche, come le alte mura medievali che cingono il centro storico e gli importanti edifici  al suo interno; così come le imponenti vestigia dell’antica città romana di Suasa, adagiate ai suoi piedi, raccontano un passato lontano di ricchezza e di importanza strategica sin dal II secolo a.c. e rappresentano sicuramente la principale attrattiva di questo paesino, una realtà che ha portato alla costituzione del Parco Archeologico Regionale della Città Romana di Suasa e del Museo Civico Archeologico della Città Romana di Suasa.

Sempre connessi con Senigallia Iscriviti alla newsletter

Ci pensa Feel Senigallia a ricordarti cosa fare e quali sono le novità entusiasmanti in città (e dintorni).

Please enable the javascript to submit this form