PREFERITI CERCA LOGIN

Cavalli, Ferroni, Giacomelli Scatti inediti dagli archivi di Senigallia.

Scatti inediti dagli archivi di Senigallia. Dal 17 aprile al 2 giugno a Palazzo del Duca.

 

La storia artistica di Giuseppe Cavalli, Ferruccio Ferroni e Mario Giacomelli è strettamente connessa da un lato alla città di Senigallia, città d’elezione per il primo e natale per gli altri due, e dal fatto che furono l’uno il maestro dell’altro, andando poi a formare quel “laboratorio senigalliese” di fotografia che non ha mai smesso, per oltre un cinquantennio, di contribuire, con i suoi protagonisti, all’importante dibattito teorico che si è svolto in Italia intorno alle funzioni e alle estetiche della fotografia.

La mostra vuole ripercorre questa vicenda per scoprire, attraverso gli archivi degli autori o le raccolte di familiari e amici, le modalità attraverso le quali ognuno dei tre fotografi ha individuato i propri interessi e manifestato il proprio linguaggio.   

Nel 1947 Cavalli aveva redatto il manifesto del celebre gruppo La Bussola, sintesi di quei principi estetici di matrice crociana che promuovevano una fotografia prettamente artistica. Nei primi mesi del 1953 progettò la fondazione di una nuova associazione fotografica a Senigallia, il Gruppo MISA, dove far confluire e maturare i giovani più promettenti in vista di un loro inserimento nell'elitaria cerchia de La Bussola. Fu in questo contesto che Giacomelli decise di mostrargli le sue prime immagini. Cavalli le trovò interessanti e affidò a Ferroni, già suo allievo, la formazione di Giacomelli relativamente alle tecniche di ripresa e a quelle, ritenute fondamentali, di sviluppo e stampa in camera oscura.

Un milieu comune che produsse però risultati molto diversi, sia nella resa fotografica, nella tecnica e nella poetica dei tre autori, evidenziati dai documenti inediti esposti per la prima volta in mostra a Palazzo del Duca. La fotografia di Giuseppe Cavalli esclude a priori il documentarismo, è solo una sintesi poetica, dove ciò che conta è la composizione e Il soggetto ha un’importanza secondaria e indipendente dalla sua natura. Cavalli rivendica una cultura e dei modelli prevalentemente pittorici, che trasferisce al suo allievo Ferruccio Ferroni, ma da cui lui ben presto si distacca in maniera decisa.

Ferroni infatti ha come riferimento solo la cultura e il mezzo fotografico come gli unici possibili, come si comprende dai documenti d’archivio esposti in mostra in cui è evidente che le sue immagini non possono essere state concepite e realizzate se non con un certo obiettivo ed una certa pellicola, in una perfetta alchimia di luce, carta sensibile e camera oscura.

Mario Giacomelli opera ancora diversamente e fin dalle prove più datate si può vedere come ha sviluppato un sistema linguistico personale con proprie regole grammaticali che permettono di collegare tra loro le immagini con rimandi simbolici e rituali, per un racconto che dura tutta la sua vita e che lo ha portato ad una sperimentazione continua e ad una ricerca di sé stesso e della realtà attraverso la fotografia.

La mostra fa parte della Biennale di Senigallia in programma per il 2019 e 2020 la cui anteprima avverrà dal 2 al 4 maggio prossimi.

Scopri la Biennale di Senigallia

Icona calendario

DOVE E QUANDO

17 Apr 2019 - 02 Giu 2019 - Palazzo del Duca Senigallia 60019 (AN)

ticket

COSTO

€ 8.00 – (cittadini di età superiore ai 25 anni)

SCONTI

€. 4,00 per i cittadini dell’Unione europea di età compresa tra i 18 e i 25 anni e per i docenti delle scuole statali con incarico a tempo indeterminato.

€. 6,00 per i soci FAI, Touring, Coop Alleanza 3.0, Archeoclub d’Italia, Albanostra – Cassa Mutua G. Leopardi.

€. 6,00 per i gruppi di visitatori formati da oltre venti paganti.

Ingresso gratuito per tutti i cittadini appartenenti all’Unione Europea, di età inferiore a 18 anni e per gli iscritti alla Libera Università per Adulti di Senigallia.

Ingresso cumulativo con la mostra "Piccoli tesori dell'800":

€. 12,00 per i cittadini di età superiore ai 25 anni

€. 6,00 per i cittadini dell’Unione europea di età compresa tra i 18 e i 25 anni e ai docenti delle scuole statali con incarico a tempo indeterminato.

€. 10,00 per i soci FAI, Touring, Albanostra – Cassa Mutua G. Leopardi, Coop Alleanza 3.0, Archeoclub d’Italia.

€. 10,00 per i gruppi di visitatori formati da oltre venti paganti.

download icon
email icon

Contatti

Raggiungi

...oops, sei in ritardo per questo evento!
Non preoccuparti, a Senigallia non ci si annoia mai e puoi partecipare a tanti altri eventi!

Scopri i prossimi eventi

Sempre connessi con Senigallia Iscriviti alla newsletter

Ci pensa Feel Senigallia a ricordarti cosa fare e quali sono le novità entusiasmanti in città (e dintorni).

Please enable the javascript to submit this form