Chiudi

Il Concerto rosa "musiciste dal mondo" in rosa previsto per il 7 marzo al Teatro La Fenice è stato annullato.

Modalità rimborso biglietti:
- biglietti acquistati on line e presso il botteghino del teatro: rimborso presso il botteghino del teatro entro il 30 marzo 2020
- biglietti acquistati nelle biglietterie amat e pv vivaticket : rimborso presso la biglietteria amat o il punto vendita di acquisto entro il 30 marzo 2020

Scopri di più

Informazioni

Per saperne di più

Orchestra Olimpia approda per la prima volta al Teatro La Fenice Senigallia con l'evento di beneficenza Concerto rosa "Musiciste dal Mondo" e per l'8 Marzo 2020  vuole realizzare un ambizioso sogno che punta oltre il confine nazionale e più precisamente in Afghanistan, terra di conflitti antichi e recenti.
Concerto Rosa "Musiciste dal Mondo" indirizzerà i suoi sforzi a favore dell'Istituto Nazionale Musicale Afghano e dell'ensemble femminile Zohra di Kabul.

LA STORIA
Dal 1976 al 2001 (anno della caduta del regime talebano), l'Afghanistan vive quella che è conosciuta come Età del Silenzio: coloro che venivano sorpresi a suonare o vendere strumenti musicali venivano torturati e imprigionati, e molti musicisti sono stati costretti a lasciare il paese.

Le ragazze di Zohra sono le prime musiciste delle loro famiglie a studiare musica dopo oltre 30 anni e provengono da tutte le parti dell'Afghanistan raggiungendo Kabul per intraprendere i loro studi musicali. Molte di loro, non più sostenute dalle famiglie per questa loro scelta, risiedono presso l'orfanotrofio AFCECO (Afghan Child Education and Care Organization) insieme ad altri orfani e disagiati.

Sono aiutate economicamente dall'ANIM (Istituto Nazionale Musicale Afghano) fondato e diretto dal musicologo
AHMAD SARMAST , da sempre impegnato con il governo afghano per favorire la ricostruzione dell'educazione musicale del paese. Per aver portato la musica tra i ragazzi orfani di guerra e disagiati ed aver permesso alle ragazze di studiare insieme ai maschi, accusato di aver corrotto la gioventù afghana, Sarmast è sopravvissuto a un attentato da parte degli estremisti religiosi, a seguito del quale ha riportato danni permanenti all'udito. Numerosi i premi che gli sono stati conferiti, tra cui il Polar Music Prize nel 2018 (meglio noto come Premio Nobel della musica) e nel 2016 del Culture Heritage Rescue Prize (Spoleto), conferito ai coraggiosi che salvaguardano mettendo a rischio la propria vita il patrimonio culturale a rischio.

L'EVENTO
Orchestra Olimpia avrà l'onore di ospitare una delegazione dell'orchestra femminile Zohra e Ahmad Sarmast in persona che raggiungeranno le musiciste italiane per una settimana ricca di attività in quello che si configura come un vero e proprio gemellaggio. L'intensa settimana di lavori, incontri e dibattiti culminerà con una serie di concerti tra cui quello del 7 Marzo presso il Teatro La Fenice di Senigallia dove le ragazze di Zohra si esibiranno come soliste insieme alle ragazze di Olimpia e renderanno partecipe il pubblico della loro emozionante e coraggiosa storia.

Grandi nomi del firmamento musicale internazionale sostengono l'iniziativa e raggiungeranno Olimpia e le ragazze di Zohra per esibirsi sullo stesso palco: la violinista armena Sonig Tchakerian, docente presso l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia e la violoncellista coreana Meehae Ryo, che vanta collaborazioni di importanza mondiale con artisti del calibro di Martha Argerich e Shlomo Mintz, si uniranno alla pianista Roberta Pandolfi per esibirsi sotto la direzione di Francesca Perrotta.

Il ricavato del concerto sarà devoluto all'Istituto Nazionale Musicale Afghano per la costruzione di una mensa sotterranea che funga da bunker in caso di emergenze belliche e per sostenere le spese di vitto e alloggio delle ragazze di Zohra presso l'orfanotrofio adiacente all'Istituto.

PROGRAMMA:
L. van Beethoven, Ouverture Coriolano op.62
Triplo Concerto op. 56

Brani tradizionali afghani dal repertorio di Zohra Ensemble

Con Orchestra Olimpia diretta da Francesca Perrotta
Sonig Tchakerian, violino
Meehae Ryo, violoncello
Roberta Pandolfi, pianoforte
Maaram Ataiy, pianoforte e harmonium *
Meena Karimi, violoncello e dilruba *

*soliste dell'ensemble Zohra

Interventi teatrali a cura di Clio Mestieri Misti Gaudenzi

Biglietti disponibili sul circuito Vivaticket, Amat o presso il botteghino del Teatro La Fenice
Evento realizzato da Associazione di Promozione Sociale Olimpia in collaborazione con la Fondazione Di Ferdinando
Con il patrocinio e il sostegno del Comune di Senigallia
Con il patrocinio della Embassy of Afghanistan in Rome, Italy Provincia Di Ancona, Regione Marche.
Con il sostegno di AMAT

Scopri tutto il calendario della stagione concertistica

 

 

...oops, sei in ritardo per questo evento!
Non preoccuparti, a Senigallia non ci si annoia mai e puoi partecipare a tanti altri eventi!



Un consiglio per te!
Torna a visitare questa pagina a breve e scopri i dettagli della prossima edizione!

8 cose da non perdere a Senigallia

  • Cena o Aperitivo in Spiaggia

    Per un momento romantico, una serata con gli amici o in famiglia.

  • Deliziati con una Cena Gourmet

    Scopri gli Chef stellati di Senigallia per un'esperienza gastronomica di altissimo livello.

  • Scopri la Senigallia sotterranea

    Visita l'Area Archeologica e scopri le origini della città di Senigallia, Il Cardo ed il Decumano costruiti dai romani e tante curiosità sulla nostra storia.

  • Torna bambino

    Costruisci una pista per le biglie e gioca con i tuoi figli nella fantastica Spiaggia di Velluto.

  • Fitness Corner

    Rimani in forma anche in vacanza grazie ai Fitness Corner posizionati lungo la Spiaggia.

  • Balla il Jive

    Impara il ballo che ha contagiato Senigallia e tuffati negli anni '50.

  • Una serata a Teatro

    Il fascino esclusivo di una elegante serata a Teatro

  • La Storia dei Della Rovere

    Fatti guidare in una visita in città su tutti i luoghi significativi per la famiglia Della Rovere, signori di Senigallia.