Chiudi

Il testo del 1952 scritto da Vitaliano Brancati per la moglie Anna Proclemer, che ne fu protagonista varie volte a fianco di Gianrico Tedeschi, fu portato in scena per la prima volta nel 1963 a Parigi e, in Italia, nel 1965, dopo l’abolizione della censura inflitta all’opera a causa del tema trattato, quello della omosessualità. Oggi vede come protagonisti una coppia inedita di attori, Ornella Muti ed Enrico Guarnieri, e mantiene, seppur per motivi differenti, la sua carica eversiva.

 

 

 

 

 

Scopri di più

Dove e Quando

Informazioni

Per saperne di più

Francesco Bellomo per L’Isola Trovata

ORNELLA MUTI, ENRICO GUARNERI

LA GOVERNANTE

di Vitaliano Brancati

regia Guglielmo Ferro

Il testo del 1952 scritto da Vitaliano Brancati per la moglie Anna Proclemer, che ne fu protagonista varie volte a fianco di Gianrico Tedeschi, fu portato in scena per la prima volta nel 1963 a Parigi e, in Italia, nel 1965, dopo l’abolizione della censura inflitta all’opera a causa del tema trattato, quello della omosessualità. Oggi vede come protagonisti una coppia inedita di attori, Ornella Muti ed Enrico Guarnieri, e mantiene, seppur per motivi differenti, la sua carica eversiva.

La vicenda, è imperniata su Caterina Leher, governante francese assunta in casa Platania, famiglia siciliana e borghese trapiantata a Roma il cui patriarca, Leopoldo, ha sacrificato la vita di una figlia, morta suicida, ai pregiudizi della sua morale. Ornella Muti porta in scena il personaggio di Caterina, calvinista e considerata da tutti un modello d’integrità. La governante vive perciò segretamente la propria omosessualità, una «colpa» cui si aggiunge quella di aver attribuito a una giovane cameriera dei Platania le proprie tendenze, causandone il licenziamento. Caterina si sente responsabile della morte della ragazza, e decide di espiare la sua colpa con il suicidio, rifiutando di essere liberata dal rimorso, in un conflitto interiore per sopravvivere, soffrendo.

Da vedere perché: una riflessione profonda e sempre attuale sull' etica e sulla responsabilità individuale

Scopri tutto il calendario della stagione

8 cose da non perdere a Senigallia

  • Cena o Aperitivo in Spiaggia

    Con il mare che ti solletica i piedi, per un momento informale con gli amici o la famiglia o un appuntamento romantico.

  • Deliziati con una Cena Gourmet

    Scopri gli Chef stellati di Senigallia per un'esperienza gastronomica di altissimo livello.

  • Scopri la Senigallia sotterranea

    Visita l'Area Archeologica e scopri le origini della città di Senigallia, Il Cardo ed il Decumano costruiti dai romani e tante curiosità sulla nostra storia.

  • Torna bambino

    Costruisci una pista per le biglie nella fantastica Spiaggia di Velluto e rivivi i giochi di un tempo insieme ai tuoi figli.

  • Fitness Corner

    Rimani in forma anche in vacanza grazie ai Fitness Corner posizionati lungo la Spiaggia.

  • Balla il Jive

    Impara il ballo che ha contagiato Senigallia e tuffati negli anni '50.

  • Una serata a Teatro

    Il fascino esclusivo di una elegante serata a Teatro

  • Scopri la Storia dei Della Rovere

    Fatti guidare in una visita in città su tutti i luoghi significativi per la famiglia Della Rovere, signori di Senigallia.