Chiudi

Il grande scrittore greco ospite al Festival del Giallo 2015


Per saperne di più

Nel 2015 il Festival del Giallo ha avuto l’onore di ospitare il grande scrittore greco Markaris, dalla cui penna è nata la celebre saga del commissario Kostas Charitos, che lettori e critica di tutto il mondo hanno subito ribattezzato “il fratello greco di Maigret” e “il Montalbano di Atene”.

Intellettuale poliedrico e di grande talento, scrittore di opere teatrali, Markaris ha anche collaborato con il grande regista greco Theo Angelopoulos nei film I giorni del ’36, Alessandro il Grande, Il passo sospeso della cicogna, Lo sguardo di Ulisse (Premio speciale alla Giuria di Cannes nel 1995), L’eternità e un giorno (Palma d’oro a Cannes nel 1998).

 Attento osservatore della crisi greca che fa da cornice ai suoi romanzi polizieschi, negli ultimi anni Markaris ha tentato di offrire ai suoi lettori la propria interpretazione sulla genesi e la successiva evoluzione del tracollo sociale ed economico che ha colpito il paese ellenico, attraverso gli occhi e le gesta del commissario Charitos, impegnato a risolvere i più efferati omicidi che scuotono un’Atene già messa in ginocchio dalle tensioni sociali e dalle politiche della Troika.