Chiudi

La stagione di prosa si chiude con VETRI ROTTI, opera ultima del drammaturgo americano Arthur Miller, ambientata in una Brooklyn isolata e provinciale ma soddisfatta della propria mediocrità.

Scopri di più

Dove e Quando

Informazioni

Per saperne di più

Una lettura “psicosomatica” dell'avvento del nazismo e dell'orrore dell'Olocausto e una prova impegnativa per due grandi interpreti come Elena Sofia Ricci e Gian Marco Tognazzi, protagonisti di una storia amara che si rivela profondamente attuale e vera.

Brooklyn, fine novembre 1938. Sylvia Gellburg, ebrea, casalinga, è improvvisamente colpita da paralisi agli arti inferiori dopo aver letto sui giornali della Kristallnacht che fra il 9 e il 10 novembre, pochi giorni prima, si è dato il via nella Germania nazista alla deportazione e al genocidio egli ebrei.

Il medico, Herry Hyman, chiamato dal marito di Sylvia, l’ufficiale giudiziario Phillip, è convinto della natura psicosomatica della malattia e, sebbene la sua specializzazione non sia la psichiatria, inizia a trattarla secondo questa diagnosi. Il dottor Hyman, attratto dalla donna, è quasi certo l'angoscia della protagonista per gli avvenimenti si sommi ad altre fonti di frustrazione ed inquietudine...

Reduce da un litigio con il suo capo, Phillip ha un infarto. Sylvia lo assiste e il suo capezzale diventa luogo di confronto dei loro reciproci sentimenti. Alla morte di lui, Sylvia si ristabilisce improvvisamente e completamente.

Trattando il tema immenso dell’Olocausto, Miller, lui stesso di origini ebraiche, torna pacatamente indietro alla ricerca delle proprie percezioni e sensazioni di allora, ambientando questa sua nuova commedia in una Brooklyn isolata e provinciale ma soddisfatta della propria mediocrità.

La prima ufficiale di «Broken Glass» ha avuto luogo al Long Wharf Theatre di New Haven, Connecticut, il 1 marzo 1994. L'edizione italiana ha debuttato a Bologna il 28 febbraio 1995 per la regia di Mario Missiroli, con Valeria Moriconi nella parte di Sylvia Gellburg.

di Arthur Miller
regia Armando Pugliese

Scopri tutto il calendario della stagione

8 cose da non perdere a Senigallia

  • Cena o Aperitivo in Spiaggia

    Con il mare che ti solletica i piedi, per un momento informale con gli amici o la famiglia o un appuntamento romantico.

  • Deliziati con una Cena Gourmet

    Scopri gli Chef stellati di Senigallia per un'esperienza gastronomica di altissimo livello.

  • Scopri la Senigallia sotterranea

    Visita l'Area Archeologica e scopri le origini della città di Senigallia, Il Cardo ed il Decumano costruiti dai romani e tante curiosità sulla nostra storia.

  • Torna bambino

    Costruisci un pista per le biglie nella fantastica Spiaggia di Velluto e rivivi i giochi di un tempo insieme ai tuoi figli.

  • Fitness Corner

    Rimani in forma anche in vacanza grazie ai Fitness Corner posizionati lungo la Spiaggia.

  • Balla il Jive

    Impara il ballo che ha contagiato Senigallia e tuffati negli anni '50.

  • Una serata a Teatro

    Il fascino esclusivo di una elegante serata a Teatro

  • Scopri la Storia dei Della Rovere

    Fatti guidare in una visita in città su tutti i luoghi significativi per la famiglia Della Rovere, signori di Senigallia.