Chiudi

Fatevi trasportare dai profumi e dal gusto di questa festa internazionale dedicata all'alimento principe delle nostre tavole. Durante i giorni della festa, con le piazze che si trasformano in veri e propri forni all'aperto, la città diviene vetrina delle migliori tradizioni panificatorie.

Scopri di più

Dove e Quando

Informazioni

Per saperne di più

Senigallia diventa il centro nazionale dell’arte bianca: per quattro giorni solo nella città marchigiana ci sono i forni a cielo aperto, le masterclass, i corsi e i laboratori per amatori e professionisti, le aziende agricole del territorio che espongono le proprie tipicità, i convegni, le attività e le visite didattiche per le scuole e altri percorsi tutti da scoprire giorno dopo giorno.

Più di cinquanta le aziende tra l’area Street Food da Chef, dove poter gustare le migliori prelibatezze della nostra regione con una incursione golosa dalla Sicilia e dal Trentino; la vetrina delle qualità, con espositori marchigiani, abruzzesi e pugliesi, e i panifici che quest’anno percorrono gran parte d’Italia, dal Trentino alla Puglia, passando per la Romagna e le Marche. Importante la partecipazione della città con Ristoranti in Festa, curata da Confcommercio Marche Centrali: gli esercizi di ristorazione e i bar del centro si sbizzariscono con aperitivi a tema.

Quattro giornate in cui curiosare tra le eccellenze italiane, fatte dai prodotti e dal qualificato lavoro di tutti i panificatori invitati per tenere corsi e masterclass sul pane, sulla pizza e sulla pasticceria. Importante per rilievo e numero di partecipanti, la lista degli ospiti: oltre agli “amici” di Pane Nostrum, Giuliano Pediconi, Antonio Cipriani, ci sono Massimo Bertoia, Antonio Follador, Ivan Signoretti, Jonathan Trombini, Gianmaria Giorgetti, Massimo Vitali, Claudio Marcozzi, Davide Fiorentini, Alfonso De Prisco e Stefano Folco. A loro si uniscono Alessandro Lo Stocco e Christian Zaghini che, oltre a tenere i corsi in piazza Del Duca sono i due professionisti protagonisti di una delle novità della manifestazione: le masterclass a palazzetto Baviera (prenotazione obbligatoria). Il bakery & pizza chef Lo Stocco tiene un incontro teorico dal titolo Il pane dei ricordi “Partigiano". Panificando sotto assedio (23 settembre, ore 11), mentre il pizza chef Zaghini offre Linee guida per una pizza perfetta, lezione teorica-pratica per conoscere, scegliere e gestire le materie prime per preparare un impasto estremamente leggero, digeribile come in pizzeria attraverso metodi semplici e rapidi.

Aperti a tutti, come ogni anno, ci sono i laboratori con i maestri panificatori in piazza Del Duca che, nella zona dei forni a cielo aperto, danno suggerimenti su come preparare e cuocere pane, pizza e dolci, con degustazioni. Nutrita la sezione corsi che si differenziano su due livelli: uno per amatori e uno per i professionisti che vogliono aggiornare la propria formazione. Venticinque appuntamenti dalle 14 del 22 settembre alle 23 di domenica 24, che si svolgono nelle aule didattiche che portano i nomi dei due main sponsor, Molino Paolo Mariani e Moretti Forni.

Le mattine di venerdì e sabato sono dedicate soprattutto alle scuole, con lezioni ludico didattiche: i bambini vengono coinvolti anche nella creazione dell’impasto e torneranno a casa con il panino che hanno lavorato.

L’altra novità di Pane Nostrum è il ricco programma di convegni e seminari curati da Confcommercio Marche Centrali e C.I.A. Si parte con una anteprima, giovedì 21 settembre, Fuorisalone Agrichef, a cura di C.I.A. L’azienda Cadabò di Montecarotto Ospita la Puglia a cena con le sue specialità, una serata con la masseria Chinunno di Altamura (Ba) e con la partecipazione del Consorzio per la tutela e la valorizzazione del pane di Altamura Dop. Seguono nei vari spazi della festa gli incontri Impresiamo, Produzione e commercio nazionale e mondiale di grano duro, Alla scoperta di antiche cultivar, Fai lievitare l’attività, Tra storia e memoria: macchine trebbiatrici marchigiane. Rassegna delle ditte costruttrici del XX secolo, e il percorso di degustazione Olio e Pane a cura di Slow Food Senigallia.

Presente anche Vivere Verde Onlus con la presentazione di ricette e prodotti artigianali che raccontano di cibo, tradizione e culture lontane.
Il primo appuntamento è giovedì 21 settembre alle ore 17.00 in Piazza del Duca presso lo stand dell’istituto Alberghiero Panzini di Senigallia, grazie al quale,con la collaborazione del Prof. Ennio Mencarelli, sono state realizzate due ricette di pani tipici del Senegal e del Pakistan che verranno presentate ed offerte al pubblico dai ragazzi ospiti del progetto di accoglienza e protezione internazionale gestito dalla Cooperativa.

La partecipazione di Vivere Verde Onlus proseguirà nelle giornate di sabato 23 e domenica 24 negli stand allestiti nel parterre della Rocca Roveresca
dove verranno esposti utensili in legno realizzati dai migranti ospiti nei laboratori di falegnameria coordinati Francesco Ragaini dell’Associazione Factory Zero Zero.
Negli stand sarà possibile trovare anche i ricettari realizzati dalle insegnati di italiano per stranieri insieme ai loro allievi dove vengono
descritte ricette di pane e prodotti affini provenienti da Senegal, Mali, Ghana, Nigeria e tanti altri paesi d’origine dei nostri ospiti.

Nei giardini della Rocca Roveresca c’è anche una mostra di Assam Marche, in collaborazione con C.I.A. e vari percorsi ludici a cura della Ludoteca Regionale del Riuso Riù di Santa Maria Nuova, della Compagnia Balestrieri di Senigallia, del Circolo Ippico Il Giglio e della scuola di falconeria. Spettacoli e musica aprono e chiudono Pane Nostrum 2017: si taglia il nastro con l’esibizione della Compagnia Esperimenti GDO Dance Company e si conclude con la Banda musicale città di Ostra "O. Bartoletti" e il coro dell'antica città di Casine di Ostra.

 

8 cose da non perdere a Senigallia

  • Cena o Aperitivo in Spiaggia

    Con il mare che ti solletica i piedi, per un momento informale con gli amici o la famiglia o un appuntamento romantico.

  • Deliziati con una Cena Gourmet

    Scopri gli Chef stellati di Senigallia per un'esperienza gastronomica di altissimo livello.

  • Scopri la Senigallia sotterranea

    Visita l'Area Archeologica e scopri le origini della città di Senigallia, Il Cardo ed il Decumano costruiti dai romani e tante curiosità sulla nostra storia.

  • Torna bambino

    Costruisci un pista per le biglie nella fantastica Spiaggia di Velluto e rivivi i giochi di un tempo insieme ai tuoi figli.

  • Fitness Corner

    Rimani in forma anche in vacanza grazie ai Fitness Corner posizionati lungo la Spiaggia.

  • Balla il Jive

    Impara il ballo che ha contagiato Senigallia e tuffati negli anni '50.

  • Una serata a Teatro

    Il fascino esclusivo di una elegante serata a Teatro

  • Scopri la Storia dei Della Rovere

    Fatti guidare in una visita in città su tutti i luoghi significativi per la famiglia Della Rovere, signori di Senigallia.